Rolex Cellini, la nobile celebrazione del Rinascimento italiano

La storia e le caratteristiche del Rolex Cellini

Tra il Trecento e la seconda metà del Cinquecento l’Italia visse una rinascita culturale, da qui il nome di quella corrente nota come Rinascimento. Un rinnovamento architettonico, artistico e letterario che vide Firenze protagonista indiscussa.
Su Ponte Vecchio, uno dei simboli della città, tra i negozi di orafi e orologiai, si erge imponente la statua di Benvenuto Cellini, sapiente scultore e orafo rinascimentale, il più grande dell’epoca, in grado di trasformare le pietre preziose in forme artistiche.

Statua di Benvenuto Cellini, Loggiato degli Uffizi, Firenze

È proprio a lui che Rolex dedica la sua collezione più nobile e classica: modelli che rappresentano il patrimonio orologiero della Casa, rivisitati in chiave moderna.
Linee sobrie e raffinate, materiali pregiati e dettagli minuziosamente elaborati nel rispetto dei codici dell’arte orologiera.
Lo stile Rolex è perfettamente interpretato dalla cassa: realizzata unicamente in oro bianco o Everose (lega prodotta nella fonderia della Maison), dalla tradizionale forma tonda e dal diametro di 39mm.
Il suo profilo ricorda la sagoma della celebre cassa Oyster, e la lunetta include bombatura e zigrinatura, seppur in forma lieve e discreta, in omaggio a uno dei codici estetici più riconoscibili della Maison Rolex.
Gli orologi Cellini coniugano la ricerca estetica con una grande attenzione alla funzionalità: la cassa impermeabile presenta la corona a vite e ha il fondello pieno, che nasconde (e protegge) il movimento.
I Cellini Time, Date, Dual Time e Moonphase sono certificati Cronometri Superlativi, attestazione che garantisce prestazioni eccellenti grazie ai rigorosi test a cui sono sottoposti i calibri.
In conformità con l’estetica degli orologi eleganti di stile classico, i segnatempo sono dotati di cinturini in alligatore, nero o marrone, chiusi da una fibbia ad ardiglione in oro.

Cellini Time

Il Cellini Time è l’essenza stessa del tempo: segna ore, minuti e secondi. Il quadrante chiaro e semplice s’ispira alla classica tradizione orologiera, reinterpretandone però i codici in un’elegante modernità. Il perfetto connubio tra passato e presente è evidente nei numeri romani allungati e stilizzati, così come negli indici applicati più lunghi e scanditi dal passaggio della minuteria. Questi prestigiosi segnatempo sono animati dal movimento cronometro automatico di manifattura.

Cellini Time – Oro Everose 18 ct.

Cellini Date

I Cellini Date segnano lo scorrere del tempo, giorno dopo giorno. All’indicazione dell’ora dei Cellini Time, si aggiunge l’informazione della data con un calendario a lancetta come nei segnatempo di una volta. Il contatore, cerchiato d’oro e rifinito con una lavorazione guilloché al centro, è posizionato a ore 3.

Cellini Date – Oro bianco 18 ct.

Cellini Dual Time

I Cellini Dual Time regalano l’illusione dell’ubiquità temporale, segnando in contemporanea l’ora di due diversi fusi orari. Grazie al sottoquadrante posizionato ad ore 6, è possibile leggere insieme l’ora del luogo in cui ci si trova, indicata dalle lancette principali dell’orologio, e quella di un posto lontano che si vuol sentire più vicino. In un solo sguardo.
Per distinguere le ore del giorno e della notte del secondo fuso orario, i simboli del sole e della luna sono visibili all’interno della minuteria del piccolo contatore. Il centro del quadrante ospita grandi lancette a gladio, di cui quella delle ore può essere regolata in modo indipendente su qualsiasi fuso senza interferire con la corretta marcia dell’orologio.

Cellini Dual Time – Oro Everose 18 ct.

Cellini Moonphase

Una seducente musa per i più illustri poeti, un soggetto artistico che ha sempre incantato per il suo fascino misterioso: la luna.
Il quadrate laccato bianco, segno dell’attenzione che la Casa ginevrina ha dedicato ai materiali più pregiati nel vestire l’orologio, ospita un disco smaltato blu a ore 6 in cui sono rappresentate la luna piena e la luna nuova: la prima raffigurata attraverso un disco in ferro proveniente da un meteorite, l’altra con un sottile cerchio dorato.
Le fasi lunari si leggono mediante un indicatore a freccia sul contatore, in corrispondenza del quale si posizionano, nel corso di un ciclo, la luna piena e quella nuova. Precisione garantita dalla Maison: i cicli lunari sono corretti per i prossimi 122 anni. La lettura della data sulla traccia esterna del quadrante è un omaggio ai modelli vintage.

Cellini Moonphase – Oro Everose 18 ct.

 

I Rolex Cellini sono gli interpreti indiscussi dell’anima classica e tradizionale della Maison e non sorprenderà sapere che a scegliere questa collezione sia stato uno tra gli uomini più influenti del Mondo: l’ex presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama.
Chi porta al polso un Cellini attribuisce il giusto peso allo scorrere del tempo.

Tags: Rolex