Storia / Il salotto di Hausmann & Co. è ritrovo per artisti e pittori

Negli anni ’30, il salottino del negozio romano di Hausmann & Co. divenne ritrovo di artisti e pittori: ospiti fissi, fra gli altri, Capogrossi, Tamburi, Fazzini. E il “club artistico” Hausmann & Co. influenzò a tal punto chi vi partecipava, che il figlio adottivo di Nicola Normando, “tuttofare” del negozio, iniziò una carriera che avrebbe arricchito le pagine della storia dell’arte italiana e mondiale sotto il nome di Macrì.