Assistenza / La presa in carico

Una volta che un orologio giunge al laboratorio per una revisione, un orologiaio lo prende in carico e se ne occupa per tutto l’iter della revisione, esattamente come avviene in Svizzera negli atelier dove si realizzano i modelli complicati. Dapprima si valuta un preventivo di spesa a seconda dei lavori da eseguire e, una volta approvato, l’orologio passa alla fase successiva, in tutto con una tempistica breve per le lavorazioni semplici e di routine, più lunga (anche trenta o novanta giorni) per quelle complesse o con pezzi speciali che devono essere richieste alla Casa madre. Innanzitutto viene smontato tutto “l’abbigliamento” del nostro Rolex (cassa, bracciale, fondello, lunetta) per essere inviato alla lucidatura, che segue a un primo lavaggio e a eventuali sostituzioni di pezzi usurati. In una normale revisione sono sostituite di routine tutte le guarnizioni di tenuta (fondello, corona, vetro), molto importanti soprattutto in un modello sportivo. Poi si passa al quadrante: con due pinzette apposite vengono smontate le lancette proteggendo il fondo con una pellicola trasparente per non rovinarlo; si estraggono poi le viti laterali e il disco del datario. Si tratta di un’operazione delicata, in quanto il quadrante è facilmente soggetto a scalfitture o rigature. Ogni parte viene poi riposta in un apposito contenitore, con separatori.