Assistenza / Il rimontaggio del movimento

Dopo il secondo lavaggio, l’orologiaio può procedere all’assemblaggio del gruppo dell’automatico, durante il quale vengono ripristinati i corretti giochi di funzionamento tra i pezzi, procedendo prima con la lubrificazione di ogni parte: dal pignone centrale alle pietre, alla ruota di scappamento, la lubrificazione è indispensabile per ridurre al minimo gli attriti che causano l’usura dei componenti in movimento. Per prima cosa si monta il tubo della corona. Si inizia dal lato quadrante, partendo dalle ruote del ruotismo delle 24 ore, assicurandosi che i perni entrino perfettamente. Il tecnico gira poi il movimento per montare il bariletto e la ruota a corona. In questa fase l’ultima parte a essere montata è l’ancora, le cui leve sono lubrificate con uno speciale grasso, utilizzato solo per questa parte. L’orologiaio lascia cadere una goccia di lubrificante sulla leva di uscita facendo poi correre la ruota di scappamento e ripetendo l’operazione tre volte per un giro completo della ruota. Questo è sufficiente a ripartire il lubrificante su tutti i denti della ruota. In questa operazione bisogna fare molta attenzione che il lubrificante non scivoli via per evitare che vada poi a finire nel perno dell’ancora, che deve girare a secco, o sopra l’ancora stessa. Infine si procede con il reinserimento del bilanciere, lubrificato su pietra e contropietra con l’apposito utensile che anche in questo caso lascia cadere sempre la stessa quantità di lubrificante, in modo che tutto rimanga perfettamente pulito senza dispersioni. Uno speciale trattamento (raccomandato da Rolex) viene effettuato sugli invertitori, che vengono lubrificati con un prodotto specifico nel quale si lasciano immersi per un paio di minuti per poi essere asciugati con dell’aria calda. Poi viene reinserita la massa oscillante lubrificata insieme al suo perno. Una volta assemblato, il movimento viene sottoposto alla regolazione finale, che dura 24 ore. Completamente carico, l’orologio è posto sul cronocomparatore nelle sei posizioni (corona in alto, corona in basso, corona a sinistra, corona a destra, quadrante in alto, quadrante in basso) per rilevarne lo scarto giornaliero medio. La stessa operazione viene eseguita dopo 24 ore di funzionamento. La regolazione è effettuata per uno scarto giornaliero compreso tra 0 e +5 secondi al giorno.