Una serie limitata Patek Philippe per i 200 anni di attività di Hausmann & Co. nel 1994

2 settembre 2014 | ,

1794.1994.

Due secoli di attività per la ditta Hausmann & Co. Una Ditta che è oggi un Gruppo Aziendale di primo piano nel panorama dell’orologeria e della gioielleria in Italia, uno fra i più antichi negozi di orologeria del mondo.

Nel 2014, ricorre il 220° anno di attività, che festeggiamo ricordando il bel successo delle celebrazioni per il bicentenario.

Il Sindaco di Roma Francesco Rutelli ufficializzò le celebrazioni con un ricevimento in Campidoglio, durante il quale gli Amministratori di Hausmann & Co. dell’epoca, Ernesto Hausmann e Benedetto Mauro, presentarono il volume “ROMA-MISURA DEL TEMPO”, commissionato ai due storici della Fondazione Besso, Manlio Barberito e Antonio Martini. Il libro celebra il rapporto di duecento anni della Hausmann & Co. con la città attraverso un percorso fra i molti orologi antichi, spesso dimenticati, della Capitale.

Patek Philippe si unì alle celebrazioni producendo un modello esclusivo, in soli 100 esemplari, della ref. 5000 in oro rosa, con fondello personalizzato e quadrante in smalto con cifre breguet.
La Maison ginevrina rese anche disponibili, per la prima volta al mondo, venti orologi appartenenti al Museo Patek Philippe per l’allestimento di una mostra nel negozio di Via del Corso, dal titolo “Le sette arti di Patek Philippe: lo Stilista, l’Orologiaio, l’Orafo, il Creatore di Bracciali, l’Incisore, lo Smaltatore, il Gioielliere”.