I grandi classici: il Santos de Cartier

16 giugno 2014 | , ,

Solo un orologio da polso è arrivato a poter celebrare i 100 anni dalla propria creazione: il Santos di Cartier, a tutti gli effetti il primo  orologio da polso per uomo.

L’idea nasce nella Parigi di inizio secolo, dove il giovane aviatore brasiliano Alberto Santos-Dumont, con la passione per le donne e per il volo, chiese a Louis Cartier di sviluppare un orologio che fosse facilmente leggibile durante il volo: ai comandi aveva infatti bisogno di testa sgombra, mani libere ed orologio sempre sott’occhio.

Nel 1904 Cartier disegna l’orologio da polso che ancora oggi ha il nome di chi l’ha ispirato: Santos. Di forma quadrata, con cinturino in pelle per fissarlo al polso, dal 1919 fu esposto, senza grandi clamori, nella boutique Cartier di Parigi. Alberto Santos-Dumont, che ha il merito di avere ispirato lo spirito innovativo di Louis Cartier, è quindi ricordato più per i suoi legami con l’orologeria che per le proprie imprese in volo, anche se in qualità di aviatore è a tutti gli effetti entrato nella storia per il suo geniale 14-Bis, primo aereo a motore in assoluto, ai comandi del quale, nel Bois de Boulogne, il 23 ottobre 1906 si staccò dal suolo e volò per sessanta metri. Il 12 novembre il 14-Bis pilotato da Santos-Dumont ne percorse duecentoventi all’altezza di sei metri.

Louis Cartier inizialmente non investe nella commercializzazione degli orologi da polso, forse non ancora convinto che esista un mercato per questo prodotto all’epoca considerato prevalentemente un ornamento femminile, a mo’ di braccialetto. Ma nel 1911, trascorsi pochi anni dal volo di Santos-Dumont, Louis Cartier si rende conto del cambiamento nel gusto del pubblico, e offre al mercato i primi orologi da polso Santos, equipaggiati con movimento Jaeger di 10 linee. Il primo utilizzo dell’espressione “Montre de forme carré dite Santos-Dumont” avviene nel 1913, in riferimento all’orologio in platino venduto al conte Kinsky.

Ancora oggi la maison Cartier ne celebra la storia ed il design: una intera collezione, rinfrescata nel 2004 in occasione del centenario, prende il nome di Santos; un particolare modello con quadrante leggermente rettangolare Santos-Dumont; con le viti a vista prende il nome di Santos-Galbée; infine, nella versione più piccola, da donna,viene chiamato Santos Demoiselle, proprio come l’aereo che pilotava il giovane Alberto; nella versione celebrativa del centenario dell’orologio, in versione XXL, il Santos 100.