Sandrine Stern: Head of Creative, moglie e mamma in Patek Philippe

10 maggio 2014 | ,

In occasione della festa della mamma, presentiamo un personaggio femminile che ha l’onore e l’ònere di accudire due generazioni fra le più importanti del mondo dell’orologeria, oltre alla responsabilità del design delle collezioni più attese del settore. Sandrine Stern, moglie di Thierry, CEO di Patek Philippe, è infatti la Responsabile del settore creativo di Patek Philippe. Ed è madre di due figli, che forse, in futuro, seguiranno le orme del padre, del nonno e degli avi prima di loro alla guida dell’azienda di famiglia.

Sandrine ha fatto il suo ingresso nel settore della gioielleria e dell’orologeria molto presto: suo padre, prima di diventare un gioielliere, ha studiato meccanica di precisione ed era responsabile della gioielleria in una azienda specializzata nella produzione di casse preziose per i marchi svizzeri dell’alta orologeria. Sicuramente influenzata da queste radici, dedica i suoi studi alla gemmologia. Per contribuire alle spese di studio, nel cercare un lavoro part-time è così fortunata da ricevere una proposta da Patek Philippe. Avrebbe dovuto essere un impiego temporaneo, per soli tre mesi, ma ad oggi sono 18 anni che lavora nell’azienda ginevrina! Il suo ruolo, inizialmente, la vede inserita nel team commerciale. Nel 1998 entra a far parte del dipartimento dedicato al design ed alla creazione degli orologi, del quale è oggi la responsabile.

Questa la sua opinione sull’estetica dell’orologio femmiile: “Il mio orologio ideale deve potermi accompagnare nell’intero arco della giornata. Un orologio da polso dovrebbe essere un oggetto da poter indossare per tutto il giorno.” Gli eccessi legati alle tendenze, nella sua visione, devono essere esclusi: “Le donne hanno talmente tante altre cose attraverso le quali possono esprimere il loro amore per la moda. Tutte amiamo i gioielli, le scarpe o le borse. Ma l’orologio è un oggetto funzionale che dovrebbe possedere una bellezza duratura, che sopravviva alle mode. ”

Mentre suo marito è spesso via per lavoro, lei rimane a casa, a Ginevra, con i loro due bambini, la sua famiglia e il suo lavoro. Dopotutto, è responsabile di un ufficio con colleghi che continuamente le propongono nuove idee e nuovi schizzi. “Come dice sempre mio marito, io sono il suo pezzo complicato preferito”.

Questo ci è sembrato un bell’esempio di una mamma dotata di talento, passione e calore, come molte altre ve ne sono nel mondo dell’orologeria.
Auguri a tutte le mamme!

Sandrine Stern a fianco di una delle sue creazioni, il Diamond Ribbon, ref. 4968G, ispirato alle forme di un nastro per la ginnastica ritmica.

Sandrine Stern a fianco di una delle sue creazioni, il Diamond Ribbon, ref. 4968G, piccola complicazione da donna ispirata alle forme di un nastro per la ginnastica ritmica.