Questo orologio è… manuale o automatico?

30 dicembre 2013 |

Vi hanno regalato un orologio a Natale e non sapete se sia manuale o automatico? Ecco come distinguerli!

Se l’orologio ha il fondello a vista, il dubbio è rapidamente fugato dalla presenza o meno della massa oscillante del meccanismo di ricarica automatica: un settore circolare imperniato solitamente al centro del movimento, in pochi casi di pregio in posizione decentrata.

Se il fondelo è invece chiuso, occorre far caso ai segnali “deboli” emessi dall’orologio…
Ad esempio, la ricarica tramite corona di un orologio manuale produce una serie molto frequente di tic-tic, interrotti l’uno dall’altro; un orologio automatico, invece, una sorta di fruscìo continuo.
Inoltre, muovendo un orologio automatico con oscillazioni sufficientemente ampie, è spesso possibile sentire il rumore della massa oscillante, una spece di ronzìo, che ovviamente non può essere emesso da un orologio a carica manuale.

In qualche caso fortunato, invece, è l’orologio stesso a “dichiararsi”: la scritta Automatic sul quadrante lascia pochi dubbi sulla tipologia di movimento!